Pellegrinaggi 
ARMENIA

L’Armenia è stato il primo paese ad adottare ufficialmente il Cristianesimo nel 301 d.C. la chiesa viene chiamata “Chiesa Apostolica Armena”. In Armenia giunsero Taddeo e Bartolomeo dei 12 e dopo la sequela apostolica che si avvicendò negli anni, grazie a San Gregorio Illuminatore ad Echmiadzin venne fondata la prima chiesa (a tutt’oggi il luogo più sacro dell’Armenia). Lo zelo per l’evangelizzazione di San Gregorio, dopo i secoli di martirio dei primi cristiani, lo ha reso venerabile non solo dai cattolici, ma anche da ortodossi e copti. Questo itinerario propone i luoghi di questo Santo. Vivere questi luoghi per un pellegrino è sperimentare l’esperienza delle prime comunità cristiane, chiamate ad evangelizzare nella gioia e fede l’annuncio del Cristo Risorto. In questa terra dove si è attuata la Pentecoste!

Programma

1° giorno: Italia – Yerevan.
Ritrovo in aeroporto e partenza per Yerevan via Vienna. Pernottamento a bordo.

2° giorno: Yerevan.
Arrivo in primo mattino. Trasferimento all’albergo, sistemazione e riposo. Colazione. In tarda mattinata inizio della visita della capitale armena, detta la “città rosa” per il colore delle pietre. Nel corso della giornata si visita la biblioteca Matenadaran che espone oltre 17.000 antichi manoscritti; il complesso Cascade, museo di arte contemporanea che si trova su più piani proprio sotto la gigantesca statua della Madre Armenia da cui si gode un bellissimo panorama di Yerevan. In seguito visita della Cattedrale nuova di Yerevan e del monumento commemorativo del Genocidio e del Museo. Infine passeggiata nel mercato GUM dove si trovano frutta, verdura e tante spezie ed erbe aromatiche.

3° giorno: Zvartnots – Echmiadzin.
Pensione completa. Partenza per Echmiadzin.
Visita delle imponenti rovine della cattedrale di Zvartnots, edificata nel 650 e proseguimento per Echmiadzin, sede dei Katolikos (cioè Patriarchi ortodossi armeni) della chiesa apostolica ortodossa armena, il luogo più sacro dell’Armenia. Qui San Gregorio Illuminatore fondò la prima chiesa nel 303 a.C. dando così l’avvio alla diffusione del cristianesimo in tutto il Paese. Visita della cattedrale e delle chiese delle martiri Hripsime e Gayané. Rientro a Yerevan e visita al Vernissage, il mercato delle pulci che espone tutto l’artigianato armeno dai ricami al legno, dalla bigiotteria agli strumenti musicali, dai tappeti alle porcellane d’epoca e, non ultimi, collezioni di oggettistica dell’era sovietica.

4° giorno: Lago Sevan – Goshavank – Noraduz.
Pensione completa. Partenza per Lago Sevan(quota 1900m)
Escursione nella regione del lago Sevan, uno dei laghi più elevati del mondo a quota 1900 m., dove le rotte della Via della Seta circondano il lago per dirigersi verso la Georgia. Visita del monastero situato sulla penisola del lago. Proseguimento per Dilijan, dove si visita il monastero Goshavank, considerato uno dei principali centri culturali dell’Armenia medievale. Visita al cimitero delle croci Noraduz e rientro a Yerevan.

5° giorno: Ambered.
Pensione completa. Partenza per Ambered Pensione completa. Visita ai resti della città-fortezza di Ambered, costruita nel X sec. Per proteggere il Paese dagli invasori, a quota 2300 slm lungo i pendii del monte Aragat. Rientro a Yerevan e visita del Museo Storico.

6° giorno: Khor Virap – Noravank.
Pensione completa. Partenza per Khor Virap.
Partenza per il monastero di Khor Virap, importante luogo di pellegrinaggio dove San Gregorio Illuminatore fu imprigionato causa della sua fede cristiana. A sud del monastero è possibile avvistare, in territorio turco, lo splendido monte Ararat, alto oltre 5.000 metri, dove secondo la narrazione biblica si fermò l’Arca di Noè. Proseguimento per Noravank, complesso di chiese sulla cima di un precipizio. Cena in ristorante tipico con musica e folclore.

7° giorno: Garni – Geghard.
Pensione completa. Partenza per Garni, centro della cultura ellenistica del Paese e antica residenza estiva dei reali armeni: visita
del tempio romano deticato a Elio quindi del monastero nella roccia di Geghard (significa lancia), spettacolare edificio risalente al IV sec., ubicato in un canyon profondo e spettacolare fondato da San Gregorio in una grotta e dove si narra veniva custodita la lancia che perforò il costato di Gesù e che San Taddeo portò in Armenia. Rientro a Yerevan e tempo libero.

8° giorno: Yerevan – Italia.
Nella notte tra il 7° e l’8° giorno trasferimento Voli di linea da Milano e altri vettori Iata.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

  • Quota base € 1.130,00
  • Quota individuale di gestione pratica € 35,00
  • Tasse e oneri aeroportuali € 187,50
  • Supplemento: Camera singola € 200,00
  • Riduzione: Terzo letto adulti € 50,00

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Passaggio aereo in classe turistica Italia/Yerevan/Italia con voli di linea
  • Trasferimenti in pullman da/ per l’aeroporto di Yerevan
  • Alloggio in albergo 4 stelle in camere a due letti con bagno o doccia
  • Pensione completa dalla colazione del 2° giorno alla cena del 7° giorno
  • Acqua, thè o caffè ai pasti
  • Visite ed escursioni come da programma
  • Ingressi: Yerevan: biblioteca Matenadaran, museo storico e museo del Genocidio; cattedrale di Echmiadzin; cattedrale di Zvartnots; monastero di Dilijan; fortezza di Ambered; monastero di Khor Virap; complesso monastico di Noravank; monastero di Geghard; tempio romano di Garni, guida parlante italiano per tutto il tour in pullman come da programma
  • Accompagnatore o Assistente spirituale
  • Radioguide Vox
  • Assistenza sanitaria, assicurazione bagaglio e annullamento viaggio Europ Assistance.
  • Documenti: passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di partenza
  • Note: quasi tutti i pranzi e le cene del tour sono serviti in ristoranti esterni all’albergo, ogni volta diversi e caratteristici sia per l’ambiente che per le pietanze.
  • Un unico albergo per tutto il viaggio e in centro città. Camere a disposizione sin dall’arrivo. Acqua, thè e caffè ai pasti.

Per visionare le altre proposte dei Pellegrinaggi:


Potrebbe interessarti...

TOP